L’Università di Palermo aggiunge 5 nuovi corsi al suo Ateneo, e raggiunge un’offerta ancora più importante rispetto all’alto numero di corsi degli anni passati. L’Università di Palermo continua il suo cammino verso il rinnovamento dei corsi offerti, e si avvicina sempre più il traguardo prefissato qualche anno fa dalla stessa Università.

Alla presentazione dei nuovi corsi di Laurea dell’Università di Palermo, lo stesso Prorettore Vicario si ritiene soddisfatto. In un’intervista riportata sul quotidiano online di Repubblica infatti, Vito Ferro, risponde ad alcune domande dei giornalisti che lo intervistano, facendo presente l’andamento degli ultimi anni avuto dall’Ateneo, e come con il tempo e l’impegno di tutti i docenti, l’Università di Palermo stia tenendo fede all’impegno preso qualche anno fa.

Lo stesso Ferro ricorda che nel 2010 è stato avviato dal consiglio di amministrazione un percorso chiaro di razionalizzazione dei corsi, che permetteva l’ampliamento della scelta, e quindi della stessa qualità di offerta, presente in Università. Grazie a questo lavoro infatti, sono stati aggiunti corsi che in tutta la regione sono unici, e che danno la possibilità a diversi giovani studenti di poter proseguire gli studi senza abbandonare il territorio ed il sud in generale, maturando un rapporto con le locali attività ed imprese.

Questo discorso, anche se può sembrare banale, è di fondamentale importanza. Come abbiamo visto qualche giorno fa, lo stesso Ministro dell’Istruzione  ha dovuto rispondere ai dati dell’anno passato, che sembrano vedere sempre più ampio il divario qualitativo e quantitativo tra Università del nord ed Università del sud.

Questi ampliamenti offrono la possibilità di reperire nuovi iscritti, e evitare la migrazione di giovani menti al nord,  lasciando l’opportunità a giovani laureati di impiegare le loro forze e idee nel loro territorio nel sud Italia. Tornando ai nuovi corsi presentati dall’Ateneo di Palermo, segnaliamo i tre corsi di Laurea Magistrale e i due corsi di Laurea Triennale. Quelli di durata triennale comprendono: Assistenza Sanitaria ed Ortottica e Assistenza Oftamologica, mentre quelli da scegliersi come “specializzazione” per la Laurea Magistrale (durata due anni) sono, Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, Scienza ed Ingegneria dei Materiali ed Informatica.

Ora insomma, anche in Sicilia si potranno godere di corsi unici in tutta la regione, come il corso di Scienze Infermieristiche o quello di Scienze dei Materiali. Sicuramente è un ottima svolta per l’Università, che piano piano cerca di conquistare la fiducia degli studenti non solo della sua regione, ma dell’Europa intera. Chiudiamo anche segnalando la nuova partnership siglata con l’Università di Paris Est Marne-La-Valle’e, che permette agli studenti una doppia Laurea, punto a favore per eventuali sbocchi lavorativi.

 Image – Vito ferro